Alla scoperta del Faro di Punta Maistra di Porto Tolle

Fonte: www.veneziaradiotv.it

Una gita esclusiva in un luogo ricco di fascino anche perché non aperto al pubblico. La nostra corrispondente dal Polesine, Patrizia Crespi ci porta a visitare lo storico Faro di Punta Maistra a Porto Tolle

Il faro di Punta Maistra detto anche faro di Pila, che si trova alla foce della Busa Dritta, ossia al termine del Po di Pila, si presenta bello, slanciato e bianchissimo. Pensate che questo faro, ancora funzionante e di proprietà della Marina Militare Italiana, era molto amato dal poeta Eugenio Montale.

La lanterna del Faro di Punta Maistra ad ottica rotante è ancora quella originale montata sul vecchio faro del 1885. Sono chiaramente visibili i segni lasciati dai proiettili delle truppe tedesche che distrussero il faro durante la fuga. Il nuovo faro risale agli anni Cinquanta, è alto 50 metri e la sua luce in condizioni ottimali è visibile a oltre 25 miglia marine (circa 46 km).

Intorno al faro si schierano isolette e canneti a non finire. In ogni dove si insinuano poi inestricabili canali dall’acqua di colore diverso, a seconda della profondità, dando vita così a diverse sfumature di verde. Sulle canne si raccolgono uccelli di tantissime specie, mentre dove c’è la spiaggia si possono ammirare i gabbiani. Al di là del mare, poi, nelle giornate limpide, si possono scorgere l’Istria e Rovigno.