Vacanze al Faro? Si può, ecco dove!

Articolo di Alessandra Rinaldi
Fonte: www.occhioche.it

Misteriosi e affascinanti punti luce tra terra e mare, i fari sono da sempre dotati di un magnetismo magico che va ben oltre la loro funzione. Da Virginia Woolf, a Robert Louis Stevenson, passando per Edgar Allan Poe, sono molti gli autori che si sono lasciati ispirare dalla bellezza ruvida di queste torri luminose che si stagliano verso il cielo e hanno suggerito loro le opere più disparate, dal romanzo, alla poesia, fino al racconto dell’orrore.

Nati come veri e propri fanali dei porti, la cui luce ha la funzione di indicare la giusta via ai naviganti per impedire loro di infrangersi anche contro le coste più impervie, oggi la maggior parte dei fari che svolgono ancora questo compito in tutto il mondo funziona in modo automatico. Tuttavia la figura del guardiano del faro, una professione sempre più rara anche nel nostro Paese, riveste ancora una particolare attrattiva, vista la metafora di indipendenza e coraggio che rappresenta.

Cosa dovevano provare, dunque, i guardiani che, non troppo tempo fa, dedicavano la loro vita alla manutenzione di questi luoghi così distanti dai grandi centri abitati, da apparire quasi fuori dal tempo?

Se volete provare a calarvi nei loro panni, oggi è possibile, grazie alle strutture che, in ogni continente, sono state riconvertite in originali alberghi di lusso, richiamando un gran numero di ospiti incuriositi, nonostante i prezzi nient’affatto low.

Se siete in cerca di una vacanza al faro, ecco alcune mete tra le meno conosciute che vi lasceranno letteralmente senza fiato.

Capo Spartivento – Sardegna – Italia

A pochi passi dalle spiagge di Cala Cipolla e Su Giudeu, lo spettacolare faro di Capo Spartivento si trova a picco sul mare, sul promontorio omonimo ed è attualmente l’unica struttura in Italia che permette di pernottare all’interno di un vero e proprio faro tutt’ora funzionante.

Costruito nel 1856 dalla Marina Militare, il faro è stato occupato dai Nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale e quasi abbandonato per i trentacinque anni successivi. Negli anni Settanta è stato automatizzato, ma ha comunque ospitato una famiglia di faristi fino agli anni Ottanta. Nel 2006 è stato ristrutturato e riconvertito in un Hotel nel quale è possibile trascorre un’esperienza decisamente extra-lusso. Si può pernottare in sei sontuose suite ricavate nel vecchio alloggio del guardiano, oltre che in due appartamenti separati dalla struttura principale. Il faro si trova in un’area isolata, immerso nella natura selvaggia della macchia mediterranea e, assieme a una magnifica terrazza e a un giardino attrezzato, offre numerose possibilità per trascorrere una vacanza tra escursioni e relax.

Porer – Croazia

Il faro di Porer è tra i più suggestivi dell’Adriatico. Situato sull’isolotto di Porer, a sud-ovest del promontorio meridionale dell’Istria, il faro è circondato da un mare impetuoso, in cui fondali e correnti, ben noti ai vecchi marinai, hanno mietuto molte vittime nel corso dei secoli e oggi, invece, attirano gli appassionati di immersioni. I turisti interessati possono pernottare a costi decisamente accessibili durante tutto l’anno in due distinti appartamenti ricavati nelle strutture accanto alla torre in muratura alta trentuno metri.

Cantick Head Lighthouse – Scozia

Il faro di Cantick Head è stato costruito nel 1858 e si trova sull’Isola di Hoy, nelle Orcadi. Automatizzato nel 1991, l’intera proprietà è stata recentemente messa in vendita per la modica cifra di 275.000 sterline. Al momento, però, è ancora possibile pernottare nei due cottage arredati in stile vittoriano che hanno varie camere all’interno. Circondata da magnifiche scogliere a picco sul mare, come la St. John’s Head, la terza per altezza in tutto il Regno Unito, la struttura è ideale per tutti coloro che vogliano trascorrere una vacanza a contatto con la natura in un tipico paesaggio scozzese.

Big Bay Point Lighthouse – Michigan – U.S.A.

Ricordate “Anatomia di un omicidio”, il film del 1959, diretto da Otto Preminger e interpretato da James Stewart, che ha ricevuto sette nomination agli Oscar? La storia e i luoghi raccontati nella pellicola sono ispirati a un omicidio realmente accaduto nel vecchio faro di Big Bay Point nel 1952. Questa stravagante costruzione, caratterizzata da sgargianti mattoni rossi, ha fatto la storia dello Stato del Michigan e, oggi, è stata trasformata in un caratteristico Bed & Breakfast americano. Immersa in un fitto bosco, la struttura è ideale per tutti coloro che amano le passeggiate.

0
Connessione
Attendere...
Messaggio

Il guardiano non è online al momento: lascia un messaggio.

* Nome
* Messaggio
Login now

Need more help? Save time by starting your support request online.

Your name
Describe your issue
Chat online
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?
Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes