Gita al faro: ecco i più spettacolari del mondo

Fonte: www.tgcom24.mediaset.it

Nell’oceano, ma anche nel Mediterraneo e persino su laghi e fiumi

I fari sono la luce amica che indica la strada ai naviganti e il punto di riferimento grazie al quale fuggire i pericoli. Sono soprattutto luoghi simbolici, solitari ed eroici, in posizioni arroccate e spesso immersi in paesaggi di bellezza mozzafiato. Ne abbiamo esplorati undici, ai quattro angoli del mondo, scelti tra i più spettacolari e panoramici.

Faro di Capo Caccia – Italia – Sorge su un promontorio a nord di Alghero all’estremità nord-occidentale della Sardegna. La torre attuale è stata costruita tra il 1950 ed il 1960 sui resti di un precedente faro edificato nel 1864. Sorge esattamente sopra le celebri Grotte di Nettuno, raggiungibili via mare o per mezzo di una lunghissima scalinata di 656 gradini.

Faro di Tourlitis – Andros – Grecia – E’ costruito su un isolotto roccioso dalla forma bellissima e particolare nella baia di Tourlitis, presso la città portuale di Andros, sull’isola omonima dell’arcipelago delle Cicladi. E’ stato ristrutturato nel 1990 ed è diventato una delle principali attrazioni della città.

Faro di Lindau – Germania – I fari non sorgono solo sul mare: ci troviamo infatti sulle rive del lago di Costanza, il bacino di acqua dolce che bagna le rive di Germania, Austria e Svizzera. La città bavarese di Lindau sorge su un’isola ed è collegata alla terraferma per mezzo di un grande ponte. All’imboccatura del porto si trovano due imponenti fari: il Mangturm, in uso tra il 1180 e il 1300, e il faro nuovo, eretto nel 1856 alla fine del molo che delimita l’entrata nel porto.

Faro di Nest Point – Isola di Skye – Scozia – E’ uno dei fari più famosi di Scozia: sorge sulla costa occidentale dell’isola di Skye in una posizione molto suggestiva, sul picco di una imponente scogliera, e ha un’architettura inconsueta, con particolari decorazioni bianche e gialle, Si raggiunge per mezzo di un sentiero di circa due chilometri che attraversa una natura selvaggia: per effettuare l’escursione occorre però che ci siano condizioni meteorologiche favorevoli.

Faro di Jeddah – Mar Rosso – Arabia Saudita – Con i suoi 113 metri di torre, è il faro più alto del mondo. Costruito in stile avveniristico, si trova all’estremità del molo esterno sul lato settentrionale del porto della città.

Faro di Green Point – Città del Capo – Sudafrica – Ha una caratteristica architettura a strisce diagonali bianche e rosse che creano un bellissimo contrasto cromatico con la natura verdeggiante e il blu intenso del mare che lo circonda. E’ alto 16 metri e la sua costruzione risale al 1824.

Enoshima Sea Candle – Fujisawa – Giappone – Con la sua elevazione a 119 m d’altezza, il faro costituisce anche un osservatorio a 360° sul mare. Per la sua forma particolare che ricorda un cono rovesciato è chiamato “Sea Candle”, ovvero “Candela sul mare”. Il faro è una installazione privata ed è tra le più grandi del Giappone.

Pigeon Point Lighthouse – California – Stati Uniti – Costruito nel 1871 per guidare la navigazione lungo la costa pacifica della California, con i suoi 35 metri di altezza è il faro più alto della costa occidentale degli Stati Uniti. L’edificio, restaurato alla metà degli anni Sessanta, è utilizzato anche come ostello per i viaggiatori e può ospitare, nei suoi quattro edifici dalla tipica struttura del New England, fino a una cinquantina di persone.

Portland Head Light – Maine – Stati Uniti – Portland Head Light è un faro storico situato a Cape Elizabeth: completato nel 1791, è il più antico nello stato del Maine. L’impianto è collocato su uno sperone di roccia all’ingresso del canale principale del porto di Portland: la stazione luminosa è gestita dalla Guardia Costiera, mentre l’edificio ospita un museo marittimo.

St. Augustine – Florida – Stati Uniti – E’ il faro più antico della Florida, anche se la torre originaria è crollata nell’Oceano a causa dell’erosione che ne ha minato le fondamenta. Il nuovo edificio è stato costruito sull’Anastasia Island e completato nel 1874: l’impianto luminoso è stato elettrificato nel 1936 e automatizzato nel 1955, rendendo superflua la presenza del guardiano. Da quel momento in poi il faro ha cominciato ad essere affittato ai turisti ed è aperto al pubblico dal 1994.

White Shoal Light – Michigan – USA – Ci spostiamo di nuovo dalle coste dell’Oceano alle acque di un lago: il White Shoal Light si trova infatti a 32 chilometri in direzione ovest dal Mackinac Bridge sul Lago Michigan e costituisce un importante aiuto alla navigazione. Vista la sua distanza dalla costa, la sua costruzione ha rappresentato una vera e propria sfida ingegneristica: oggi per ammirarlo, occorre utilizzare una barca o un idrovolante.