Il Ciclope di Rumiz: un faro e il viaggio nell’anima su un’isola misteriosa

Articolo di Elide Lomartire
Fonte: www.sailingandtravel.it

Paolo Rumiz, giornalista, scrittore. Premio Hemingway nel 1993 per i suoi reportage di guerra in Bosnia e Premio Max David nel 1994 come migliore inviato italiano dell’anno. Soprattutto, Rumiz, è lo straordinario narratore di molti viaggi “sostenibili” in giro per il mondo. È stato protagonista di affascinanti percorsi a piedi, come quello dalla sorgente alla foce del fiume Pò, o l’appassionante cammino lungo l’antica via Appia. Mezzi lenti, naturali.

Nella sua ultima avventura, Rumiz, non ha fatto eccezione. Torna a raccontarci del suo singolare soggiorno nel Faro di una misteriosa isola, di cui guarda bene a non rivelarne il nome. Arriva sull’Isola in una notte di tempesta e ci resta per tre settimane. Sbarcare come un pirata su una spiaggia di ciottoli, dopo due giorni e mezzo di viaggio, e senza alcuna possibilità di ormeggio, sembra presagire il carattere di un luogo di una bellezza disarmante, selvaggio, quasi vetusto ai suoi occhi.

Leggi tutto su Sailing & Travel Magazine