Recupero e potenziamento del faro di Sant’Andrea. Sopralluogo sull’isola

Fonte: gallipoli.lecceprima.it

Iniziativa per la valorizzazione promossa da imprenditori turistici e Marifari Taranto. Il Giubileo della Luce per i 150 anni dall’attivazione

articoli_recupero-e-potenziamento-faro-s-andrea-sopralluogo_01Ricorrenze e progetti di recupero e potenziamento anche del fascio luminoso per l’antico faro dell’isola di Sant’Andrea di Gallipoli tornato finalmente al centro dell’attenzione per la sua valenza storica e per la sua immutata importanza di segnalazione per la navigazione. Nei giorni scorsi infatti l’associazione degli imprenditori del turismo di Gallipoli, presieduti di Angelo Ria, insieme al comandante di Marifari Taranto, il capitano di fregata Carlo Salvati, hanno effettuato un sopralluogo sull’isola gallipolina per valutare in sinergia le possibilità di collaborare per restituire al faro l’importanza che merita.

Tra le opportunità prioritarie anche quella di intensificare il fascio luminoso della torre faro. Un intervento ritenuto di grande valorizzazione del bene che renderebbe l’isola di Sant’Andrea ancora più attrattiva e accattivante anche come elemento identitario e caratterizzante della città bella. Gli esiti del potenziamento del fascio luminoso di altri fari italiani, come è accaduto per esempio a Bari, hanno dimostrato infatti che il faro rappresenta da solo un motivo per visitare il luogo in cui esso si trova, non solo per i turisti, ma per i residenti stessi.

Il Comando di Marifari ha reso noto nel contempo di aver già chiesto al provveditorato delle Opere Pubbliche di Bari di avviare un progetto di ristrutturazione della colonna faro e degli alloggi sottostanti. Un intervento che potrebbe ben presto restituire agli edifici, che vertono ora in completo stato di precarietà, la stabilità e il rinnovamento che meritano, rappresentando per il golfo di Gallipoli e per tutta l’area del mar Ionio un baluardo simbolo della storia contemporanea. Il tutto ben si abbina al programma del “Giubileo della Luce”, messo in auge spontaneamente da diverse associazioni cittadine e con il supporto del Comune, in occasione del 150° anniversario dell’accensione del faro ubicato sull’isola che fronteggia lo scoglio gallipolino.

Il faro di Sant’Andrea fu costruito nel 1866, e l’isola è stata abitata sino agli anni ’70 del secolo scorso, dopo di che la tecnologia ha reso superflua la presenza costante dell’uomo in tutti i fari, e pertanto le destinazioni più disagiate come Sant’Andrea di Gallipoli sono state sguarnite e vengono sottoposte a manutenzioni periodiche. Due faristi tutt’oggi in servizio (il signor Petti a Taranto ed il signor Serafino a Bari) sono discendenti delle famiglie che hanno abitato anche l’isola ionica e vi hanno trascorso la loro infanzia.

articoli_recupero-e-potenziamento-faro-s-andrea-sopralluogo_02Nel frattempo a partire dal 24 agosto scorso hanno preso avvio le iniziative culturali, formative, turistiche, ambientali e sportive organizzate dal comitato spontaneo del progetto del Giubileo della luce e che sino al mese di dicembre contribuiranno alla conoscenza storica ed alla valorizzazione di un elemento da sempre caratteristico della cittadina ionica. Il progetto è ancora aperto al contributo di tutte le associazioni, i talenti, gli artisti del territorio, che potranno partecipare attraverso le proprie opere, iniziative, la propria creatività arricchendo il programma inizialmente illustrato e che oltre al settore Turismo, che sta coordinando le varie procedure ed operazioni, vede coinvolti anche il settore demanio e cultura del Comune. L’amministrazione comunale ha già messo a disposizione i propri contenitori culturali e provveduto a chiedere il coinvolgimento degli operatori ed imprenditori turistici, ai quali è stato fatto conoscere il progetto nell’ambito della riunione del tavolo tecnico del turismo.

Le associazioni attualmente coinvolte sono Siroco, Emys ed il Centro di Cultura del Mare“Marea”, Legambiente, Talianxa, il Gusto del Bello, Sounday, Lega Navale, l’Istituto Nautico Vespucci, Kajak Club Gallipoli, il Castello di Gallipoli, l’associazione Musicale Santa Cecilia. A queste si affiancano con un lavoro congiunto con l’ufficio del Turismo e la direzione artistica del Teatro Garibaldi, l’associazione Zeromeccanico e l’associazione Amart. Dopo l’esordio di agosto con la Barcolana al Faro, il 23 settembre si è svolto il secondo appuntamento del cartellone programmato dal comitato (a cui si è aggiunto di recente anche Nostoi Libri) con l’evento “Musicalmente parlando…del Faro” curato dalla compagnia teatrale TaliAnxa. Grande rilevanza per il faro dell’isola è riservata in questi giorni anche nell’ambito del programma della Settimana della Cultura del Mare curata dall’associazione Puglia&Mare con la collaborazione dell’amministrazione comunale.

0
Connessione
Attendere...
Messaggio

Il guardiano non è online al momento: lascia un messaggio.

* Nome
* Messaggio
Login now

Need more help? Save time by starting your support request online.

Your name
Describe your issue
Chat online
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?