Ponza, il faro è in «vendita»

Articolo di Michele Marangon
Fonte: www.corriere.it

Emanato il bando del Demanio per affidare l’immobile in concessione. L’idea di trasformarlo in un centro yoga e i progetti degli imprenditori locali

Se ne parla da anni: trasformare il faro di Ponza in una struttura che, mantenendo intatta la sua funzione per l’orientamento nella navigazione, possa ospitare turisti al suo interno. Succede in tutti gli stati bagnati dal mare, potrebbe finalmente accadere anche in Italia dove, dopo la prima tranche di affidamenti con il precedente bando emanato nel 2015, qualcuno si è già lanciato nell’impresa. È il caso, ad esempio, del faro di Capel Rosso all’isola del Giglio, trasformato in un albergo esclusivo. Corriere.it è stato a Ponza per verificare lo stato dell’immobile, la cui accessibilità è davvero ardua, ma nonostante questo non ha scoraggiato possibili investitori. A Ponza, alcuni imprenditori isolani hanno creato una società con l’intento di partecipare al bando, mentre tra i più recenti visitatori c’è chi ha avanzato l’ipotesi di trasformare il Faro in un centro di meditazione Yoga. Vedremo cosa accadrà nei prossimi mesi, visto che per presentare progetti c’è tempo sino dicembre 2016.