Operativo il faro cinese sull’isola artificiale della Subi Reef

Fonte: telenord.it

articoli_operativo-faro-cinese-subi-reef_02Il faro di 55 metri di altezza collocato sull’isola artificiale della Subi Reef (Zhubi, in lingua cinese), la cui realizzazione è iniziata durante lo scorso ottobre, è da poche ore operativo. Martedì il Ministero dei trasporti di Pechino ha organizzato una cerimonia di completamento dell’opera, il cui ruolo, secondo l’agenzia Xinhua, sarà quello di incrementare la reattività alle situazioni di emergenza e facilitare i salvataggi nel Mare Cinese Meridionale. Il faro si colloca in un’area marittima contesa dal gigante asiatico con altri Paesi della regione; area, tra l’altro, dove durante lo scorso ottobre si è verificata la prima incursione di un cacciatorpediniere della marina statunitense, la Uss Lassen. L’imbarcazione militare della flotta statunitense è entrata nelle acque territoriali di un’isola dell’arcipelago delle Spratly, contesa tra Pechino e Manila, provocando la reazione sdegnata del Ministero degli Esteri cinese. Proprio in quell’area si assiste ormai da anni a un innalzamento della tensione tra la Cina da un lato e il Vietnam, le Filippine e la Malaysia dall’altro: la settimana scorsa il Ministero degli Esteri malese ha convocato l’ambasciatore cinese del Paese, Huang Huikang, per spiegazioni sullo sconfinamento di cento pescherecci cinesi in acque territoriali malesi nei giorni scorsi. Tuttavia Huang, proprio nel giorno della cerimonia del completamento del faro della Subi Reef, ha smentito lo sconfinamento delle imbarcazioni cinesi per l’attività di pesca.

0
Connessione
Attendere...
Messaggio

Il guardiano non è online al momento: lascia un messaggio.

* Nome
* Messaggio
Login now

Need more help? Save time by starting your support request online.

Your name
Describe your issue
Chat online
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?