Sette offerte per trasformare il faro di Capo d’Orso in albergo

Fonte: www.ilvescovado.it

A chiusura del bando di gara sono sette le offerte pervenute per la concessione, da parte dello Stato, fino a 50 anni del Faro di Capo d’Orso a Maiori, tra gli undici compresi nell’operazione “Valore Paese – Fari”. L’iniziativa, lanciata dall’Agenzia del Demanio e dal Ministero della Difesa con la partecipazione del Ministero dei Beni Culturali e dell’Economia, ha lo scopo di prevedere la concessione per cinquant’anni delle strutture a privati. Il faro di Capo D’Orso è ad ottica fissa ed è situato nella località di Erchie, frazione di Maiori. Si affaccia a strapiombo su uno spettacolare panorama tra Salerno e la Costa d’Amalfi e rappresenta un pezzo di storia importante del territorio.

 Il vecchio edificio aggrappato alla roccia, a 66 metri dal livello del mare, è raggiungibile dalla strada statale Amalfitana dopo aver percorso oltre 300 gradini ed è costituito dagli alloggi per i faristi e da alcuni depositi.

La maggior parte delle offerte è accompagnata da progetti per la conversione della struttura in attività ricettiva, così come previsto dal bando. Ora si attende soltanto di sapere quale, tra i sette soggetti privati partecipanti, si aggiudicherà la gestione del suggestivo immobile.