Il faro in capo al mondo

Articolo di Michele Falcone
Fonte: living.corriere.it

In Canada e in Australia ci hanno pensato da tempo. Ora anche in Italia un bando del Demanio mette a disposizione 11 fari in disuso per trasformarli in b&b, resort, centri turistici e culturali. C’è tempo fino al 12 gennaio

Jules Verne ne fece un romanzo. Il – suo – faro in capo al mondo si trovava nell’estremo sud dell’America Latina, custodito dai tre guardiani Vasquez, Moris e Felipe. Era una delle torri costruite sulla costa capace di emettere un segnale luminoso per facilitare la navigazione notturna. Un punto di riferimento insomma per la gente di mare,  oggi sostituito da sistemi digitali vedi il GPS. Eppure i fari sono ancora lì – tutti o quasi  – sulle coste del mondo, come la Lanterna di Genova e Le phare de Svörtuloft d’Islanda. Ma pochi sono ancora attivi, molti sono in disuso, altri abbandonati. Già da qualche anno in Canada e in Australia sono diventati lighthouse accomodation, vengono cioè gestiti da privati e poi affittati ai turisti con tutti i comfort del caso. Come hanno fatto nel nostro Paese con il Faro del comune sardo Domus de Maria ora resort di lusso con suite da 1000 euro. In Italia se ne contano diversi, più di cento, e ce ne sono undici pronti ad essere trasformati in bed & breakfast, ristoranti, centri turistici e culturali. L’obiettivo è quello di valorizzare questi beni partendo da un’idea imprenditoriale innovativa e sostenibile a livello ambientale nel rispetto degli ecosistemi nei quali sono inseriti, ovvero alcuni tra i più straordinari luoghi italiani. Una formula turistica in chiave “green” a sostegno della conoscenza, dello sviluppo e della salvaguardia del territorio. Gli interessati hanno tempo fino al 12 gennaio per presentare le proprie offerte per la concessione di uno o più lotti. Tutte le informazioni sul bando “Valore Paese – FARI” (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 12 ottobre 2015) è disponibile sui siti dell’Agenzia del Demanio e di Difesa Servizi.

Le date da tenere presente:

  • sopralluoghi: dal 12 ottobre 2015 al 16 dicembre 2015
  • proposizione quesiti da parte degli interessati: entro venerdì 18 dicembre 2015
  • risposte ai quesiti da parte del RUP: entro mercoledì 23 dicembre 2015
  • presentazione delle offerte: dal 12.10.2015 al 12.01.2016 ore 12.00
  • prima seduta di gara: 14 gennaio 2016 dalle ore 10

articoli_ilfaroincapoalmondo_01

Faro di Punta Cavazzi a Ustica (PA)
Il faro sorge all’interno dell’Area Marina Protetta “Isola di Ustica”, una delle prime riserve marine italiane istituita per tutelare e promuovere gli splendidi fondali dell’isola, in un contesto pressoché incontaminato, caratterizzato dalla presenza di coste alte e scoscese e di numerose grotte che si aprono lungo il perimetro dell’isola, paradiso di subacquei e amanti del mare.

articoli_ilfaroincapoalmondo_02

Faro di Murro di Porco a Siracusa (SR)
Il faro di Murro di Porco si trova nel cuore della penisola del Plemmirio, lungo la costa a sud di Siracusa, polo culturale del Mediterraneo da sempre distinto per storia e natura, in un contesto di grande pregio paesaggistico caratterizzato da scogliere che si presentano come vere e proprie sculture naturali e da grotte marine con importanti reperti archeologici che si possono scoprire immergendosi negli stupendi fondali.

articoli_ilfaroincapoalmondo_03

Faro Formiche sull’isolotto Formica Grande (GR)
Situato sull’isola Formica Grande, risale ai primi del ‘900. Fu attivato dalla Marina Militare per illuminare i tre isolotti dell’arcipelago toscano, distanti una trentina di chilometri da Porto Santo Stefano sul Monte Argentario.

articoli_ilfaroincapoalmondo_04

Faro di Brucoli ad Augusta (SR)
Posto a ridosso dell’antico castello della Regina Giovanna, il faro si trova sulla punta di una lingua di terra che ospita il borgo marinaro di Brucoli, situato tra Catania e Siracusa e caratterizzato dalla presenza di un suggestivo porto-canale, in un ambiente geografico unico che si distingue per le sue particolari valenze storiche e naturalistiche, nonché per le testimonianze archeologiche di grande importanza.

articoli_ilfaroincapoalmondo_05

Faro di Capo Grosso nell’Isola di Levanzo, Favignana (TP)
Il faro di Capo Grosso appare lentamente all’orizzonte, con la torre e le sue facciate bianche, percorrendo l’unica strada che attraversa l’isola di Levanzo fino all’estremità nord in cui è situato, da cui si può godere uno splendido panorama. Un’oasi solitaria dalla bellezza paesaggistica integra, con acque limpide e incontaminate ideali per i subacquei e suggestive spiaggette di sabbia e rocce bianche che presentano numerose grotte.

articoli_ilfaroincapoalmondo_06

Faro di Capo d’Orso a Maiori (SA)
Recentemente ristrutturato, il faro è ubicato nelle immediate vicinanze di Maiori, lungo la costiera amalfitana, posto su costone a strapiombo sul mare, accessibile dalla strada costiera attraverso un suggestivo percorso gradonato, che si apre nella macchia mediterranea e scende fino al mare.

articoli_ilfaroincapoalmondo_07

Faro di Capo Rizzuto, isola di Capo Rizzuto (KR)
Il faro è situato nella località Capo Rizzuto, considerato fin dall’epoca pre-ellenica luogo sacro e punto strategico  per la navigazione. Il bene è localizzato nell’area extraurbana costiera e dista solo pochi chilometri dal centro abitato.

articoli_ilfaroincapoalmondo_08

Faro di S. Domino alle Isole Tremiti (FG)
Ubicato in zona costiera sud-ovest dell’Isola di S. Domino, la più estesa dell’Arcipelago delle Isole Tremiti, a picco sul mare e in posizione isolata, nelle immediate vicinanze della “Grotta delle Murene”, sorge sulla Punta del Diavolo, a mezza costa e vi si accede tramite un affascinante sentiero nella pineta.

articoli_ilfaroincapoalmondo_09

Faro di Capel Rosso nell’Isola del Giglio (GR)
Il faro sorge in un avamposto di grande bellezza che troviamo all’estremo sud dell’isola del Giglio, a Punta Capel Rosso, luogo di silenzi e di storie antiche da cui prende il nome. Un sentiero lastricato e scalini intagliati nella roccia conducono al Faro, rosse le tinte dell’edificio e le striature della roccia, che in questa cornice suggestiva si uniscono ai colori brillanti della macchia mediterranea incontaminata.

articoli_ilfaroincapoalmondo_10

Faro di Punta Imperatore a Forio d’Ischia (NA)
Sorge maestoso sulla collina che protegge la meravigliosa baia di Citara ed è raggiungibile mediante una stradina percorribile nel primo tratto con una piccola autovettura; l’ultimo tratto è invece solo pedonale e comprende una scalinata molto scoscesa. E’ uno dei fari più importanti e potenti del Mediterraneo e il tramonto che si gode dallo stesso è tra i più spettacolari dell’Isola d’Ischia.

articoli_ilfaroincapoalmondo_11

Faro Punta del Fenaio nell’Isola del Giglio (GR)
Sull’estremo settentrionale dell’Isola del Giglio, spicca il faro Punta del Fenaio, testimone di leggende e racconti del passato, che colorano questo luogo solitario e di esclusiva panoramicità, affacciato sul mare aperto, in cui l’aria è ricca di profumi caratteristici tra cui la senape selvatica tipica dell’Africa del Nord.

0
Connessione
Attendere...
Messaggio

Il guardiano non è online al momento: lascia un messaggio.

* Nome
* Messaggio
Login now

Need more help? Save time by starting your support request online.

Your name
Describe your issue
Chat online
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?