Giù il muro attorno al faro, il simbolo di Torre Canne si riprende la sua bellezza

Fonte: www.fasanolive.com

Nel 2011 fu dato in concessione al Comune di Fasano e l’ex sindaco Lello Di Bari promise di renderlo accessibile a tutti

Non ha mai smesso di illuminare la nostra costa, importante segnale per i navinganti, ma il faro di Torre Canne adesso torna davvero a risplendere. Nella giornata di ieri (martedì 8 agosto) è cominciato l’abbattimento del muro che circondava la struttura, simbolo della frazione marinara: al posto di quel divisorio nascerà una piazza, rientrante nel progetto di riqualificazione urbana della frazione, e il faro sarà presto (a lavori ultimati, ovviamente) – come promise l’ex sindaco Lello Di Bari – accessibile a tutti. Il 5 luglio del 2011 la struttura fu data dall’Agenzia del Demanio al Comune di Fasano in gestione per sei anni. La proprietà del complesso rimase nelle mani dell’Agenzia del Demanio alla quale il Comune iniziò a versare un canone annuale pari a 191,18 euro. Fu proprio il sindaco Lello Di Bari a richiedere la concessione in uso degli spazi esterni ed interni del faro con una lettera all’Agenzia del Demanio (filiale di Puglia e Basilicata) del 28 giugno dello stesso anno. L’idea fu quella di rendere la zona un punto di attrattiva turistica: ed è in quella direzione che oggi si sta procedendo.

Originariamente il faro (la torre, dalla quale la frazione – inizialmente chiamata Canne – prese il nome di Torre Canne) era situato dov’è adesso presente la Caserma della Guardia di Finanza: quella torre originaria fu fatta costruire dal Vicerè napoletano Toledo per mettere in guardia il luogo dai pericoli provenienti dalla sponda opposta del mare (le coste albanesi). Quello attuale, invece, fu costruito più recentemente e ha un’altezza di 40 metri: dalla struttura è possibile ammirare il panorama circostante per la zona che si estende anche oltre il Parco delle Dune Costiere. Una visuale che adesso chiunque potrà godersi. «Sono orgoglioso – afferma Lello Di Bari – di poter dire che questo risultato è opera del lavoro della mia Amministrazione. Questo è solo il primo dei frutti che Fasano raccoglierà – ha affermato l’ex primo cittadino – anche dopo il termine del mio lavoro».

“Dopo 42 anni sono passato davanti al nostro faro e quasi incredulo ho potuto ammirarlo in tutto il suo splendore. Un mix di gioia – scrive su Facebook un residente della frazione – e dolore per quel muro che ha sempre protetto il faro di Torre Canne dalle aggressioni del mare in tempesta e dagli sguardi dei passanti. Una sensazione di libertà con tanta speranza nel cuore per ciò che verrà.”

0
Connessione
Attendere...
Messaggio

Il guardiano non è online al momento: lascia un messaggio.

* Nome
* Messaggio
Login now

Need more help? Save time by starting your support request online.

Your name
Describe your issue
Chat online
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?