Lighthouse-hotel: fuga dal mondo

Articolo di Erika Mariniello
Fonte: viaggi.repubblica.it

Il faro con bed & breakfast, o addirittura pensione completa, è opzione curiosa ma più diffusa di quanto si pensi
Da Capo Spartivento al Quebec passando per la Scozia, le offerte più interessanti

Addormentarsi cullati dal rumore delle onde ascoltando i gabbiani, in silenzio. Un sogno che può diventare realtà. Basta scegliere una sistemazione diversa dal solito e prenotare qualche notte in un faro. E’ tra le soluzioni migliori per chi ha voglia di staccare la spina e rilassarsi un po’, ma anche un modo per condividere con chi si ama momenti romantici, oltreché di beneficiare di panorami mozzafiato, con vista mare… manco a dirlo … impareggiabile.

In Italia c’è un’unica possibilià. In Sardegna. Costruito nel 1856 dalla Marina Militare, il faro di Capo Spartivento, si trova sull’omonimo promontorio a picco sul mare a circa 50 chilometri da Cagliari. E’ una luxury guest house che si estende su una superficie di 600 metri quadrati e offre 6 junior suites, una stanza singola e due mini appartamenti separati dal corpo centrale. All’esterno la zona verde si estende per tremila metri quadrati suddivisi in quattro zone. Il Faro dispone anche di una piscina che si affaccia sulla scogliera.

In Europa c’è una scelta più vasta. In Olanda, per esempio, il faro di Harlingen è uno dei più pittoreschi. Situato sulle coste della Frisia è considerato tra i più esclusivi alberghi del mondo. Dispone di un’unica suite per due persone che si affaccia sul mare a 24 metri di altezza. In Scozia il Corsewall Lighthouse è tra i più famosi e antichi fari, costruito nel 1815, offre nove camere arredate in modo curato ideali per una vacanza romantica. Sempre in Scozia, un’altra idea può essere quella di scegliere il Rua Reidh Lighthouse, nel paese di Melvaig. Un ostello curato e accogliente perfetto per chi vuole organizzare una vacanza originale e scoprire questa zona della Gran Bretagna.

In Inghilterra, nella contea di Kent, a sud est di Londra, si può scegliere il Kina Cottage a Broadstairs, una cittadella nel distretto del Thanet. Qui, a disposizione degli ospiti, ci sono due stanze con un bagno per un totale di quattro persone. In Cornovaglia, il ducato che occupa l’estremità della stretta penisola sud-occidentale della Gran Bretagna, c’è il Brook Cottage. Si trova precisamente a Padstow, un piccolo porto di pescatori. Le stanze, due doppie con cinque posti letto ciascuna, si trovano al piano terra. Un’altra bella sistemazione è il The Link and Valonia Cottage. Un open space che può ospitare fino a cinque persone che si trova nella città di Cromer nel nord della contea di Norfolk, nell’Inghilterra orientale.

Sull’isola di Wight, nel canale della manica da non perdere il St Catherine’s Lighthouse. Si trova a circa dieci minuti di auto dal punto più a sud dell’isola e dispone di tre appartamenti affittabili.

Anche in Norvegia ci sono diverse soluzioni. Alcuni fari accettano ospiti anche per una sola notte, altri, invece, per almeno una settimana. A nord di Bergen, la città costiera della Norvegia sud occidentale che è ben nota come capitale dei fiordi. c’è il faro Hellesøy. Raggiungibile con un traghetto da Sævrøy (qui però il soggiorno è nella casa degli addetti, che ospita alcune camere extra). Sono molte le possibilità anche in Croazia. Il faro di Veli Rat è uno dei più particolari di tutto l’Adriatico. Si trova nell’omonimo paese sul promontorio nord-ovest dell’isola di Dugi Otok. E’ circondato da una pineta e da spiagge di ciottoli. Offre ai visitatori un appartamento per tre persone e uno per quattro. Sull’isola di Susac, nella Dalmazia centrale, c’è l’omonimo faro. In un luogo selvaggio e incontaminato che regala un’atmosfera di tranquillità unica, l’edificio in pietra disposto su due piani è stato costruito nel 1878 sopra una rupe rocciosa a cento metri di altezza. Due appartamenti possono ospitare da due a quattro persone.

In Canada, nel Quebec, sull’isola di Pot-à-l’eau-de-Vie, c’è uno dei più bei fari situato nel fiume nordamericano San Lorenzo. E’ stato abbandonato nel 1964 e restaurato successivamente nel 1989. E’ un edificio storico che possiede 3 camere arredate in modo semplice. Si raggiunge in barca da Rivière du Loup sulla riva sud del fiume.

0
Connessione
Attendere...
Messaggio

Il guardiano non è online al momento: lascia un messaggio.

* Nome
* Messaggio
Login now

Need more help? Save time by starting your support request online.

Your name
Describe your issue
Chat online
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?