Al castello di Spadafora inaugurazione di “Fari e Guardiani”

Fonte: www.infomessina.it

Fino al 7 febbraio sarà possibile visitare l’esposizione che ripercorre la storia dei fari della Sicilia e della Calabria attraverso i secoli

Domani, 13 gennaio alle ore 17.00, presso i locali del Castello di Spadafora, avrà luogo l’inaugurazione della mostra “Fari e Guardiani” che si propone come obiettivo quello di far conoscere la storia dei fari della Sicilia e della Calabria attraverso i secoli.

Sarà quindi un’occasione unica per comprendere la loro utilità e funzionalità nel contesto dell’ausilio alla navigazione, la struttura, le tecniche di costruzione, i progetti e l’evoluzione tecnologica dei metodi e dei modi di illuminazione. La mostra è stata articolata nella esposizione di pannelli informativi, attraverso fotografie e reperti dei segnalamenti che ricadono nella fascia costiera siciliana e calabrese e documenti e stampe antichi relativi alla storia della Lanterna del Montorsoli, dalla costruzione risalente al 1557 fino ai giorni nostri.

Una sezione della mostra è stata dedicata poi alla figura affascinante del guardiano del Faro, personaggio che colpisce l’immaginario collettivo, uomo “sospeso tra mare e cielo, padrone di una nave ancorata al terreno, uomo di terra ma in realtà marinaio, reso schivo dalla solitudine ma coraggioso e innamorato del mare al punto da poter vivere dentro un faro, a contatto con esso e da considerarlo un privilegio”. Sarà ricostruita in una delle sale del castello la tipica stanza del guardiano, con testimonianze oggetti e ricordi del passato. Un’altra sezione sarà dedicata all’evoluzione tecnologica della Lanterna, dove saranno esposte antiche apparecchiature appartenute ai sistemi di illuminazione dei fari, corredate da pannelli descrittivi ed informativi.

Video