Il faro

Poesia di Giuseppe Aragno
Fonte: www.niederngasse.com

Guarda: a punta Carena
il faro tagliente già passa nel buio,
tra mare e cielo nella notte di Capri.
E’ una lama di luna,
un pensiero che vola,
un grido di richiamo
a marinai tremanti,
se il vento nella notte
come uno spettro atroce
suscita d’improvviso la burrasca.
Strana luce, che all’alba si dilegua:
muore col giorno, come fanno i sogni.