I fari italiani: Sicilia

 

Vulcano, Isole Eolie

Lat.: 38° 22’N
Long.: 15° 00’E
Costruzione: 1853

Lipari, Isole Eolie

Lat.: 38° 28’N
Long.: 14° 58’E
Costruzione: 1867

Lingua, isola di Salina

Lat.: 38° 32′ 49″N
Long.: 14° 52′ 30″E
Periodo: 3s
Portata luminosa: 11M

Capo Faro, isola di Salina

Lat.: 38° 34.8’N
Long.: 14° 52.4’E

Strombolicchio

Lat.: 38° 49.0’N
Long.: 15° 15.2’E
Costruzione: 1906

Capo Peloro, stretto di Messina

Lat.: 38° 16.1’N
Long.: 15° 39.1’E
Costruzione: 1884

Punta S. Ranieri, Messina

Lat.: 38° 11.6’N
Long.: 15° 34.5’E
Costruzione: 1555
Periodo: 15s (lam 1s, 5 – eccl. 2s; lam. 1s, 5 – eccl. 6s, 5)
Portata luminosa: 21M

Il faro è collocato sul torrione di punta S. Raineri. Ha una portata di 21 miglia.

Punta Secca, Messina

Lat.: 38° 12’N
Long.: 15° 34’E

Riposto

Lat.: 37° 43.7’N
Long.: 15° 12.7’E
Periodo: 5s
Portata: 17M
Altezza: 15m sul l.m.

Il faro è stato attivato nel 1989 i sostituzione del vecchio faro pericolante: è una torre bianca alta 15 metri sul livello del mare ed ha una portata di 17 miglia marine.

Capo Molini

Lat.: 37° 34.6’N
Long.: 15° 10.6’E

Sciara di Biscari, Catania

Lat.: 37° 29.3’N
Long.: 15° 05.2’E
Costruzione: 1951
Periodo: 5s
Portata: 29M

Il faro prende il nome dalla famiglia dei Biscari. Costruito nel 1859, fu attivo fino al 1948. L’attuale edificio venne inaugurato nel luglio del 1951.

Chiesa dei Benedettini, Catania

Lat.: 37° 30.1’N
Long.: 15° 04.9’E
Costruzione:
Periodo: 7.5s
Portata: 15M

Brucoli

Lat.: 37° 17’N
Long.: 15° 11’E
Costruzione: 1912
Attivazione: 1912

Il faro di Brucoli è situato alle spalle dell’antico castello della Regina Giovanna. E’ una torre bianca, con striscia rossa, alta 5 metri. La portata è di 11 miglia. Attivato nel 1912, attualmente non è abitato.

Capo S. Croce, Augusta

Lat.: 37° 14.4’N
Long.: 15° 15.5’E

Forte d’Avalos

Entrando nella rada di Augusta dall’imboccatura principale, quella di levante, si nota non lontano sulla dritta un vecchio forte (la cui costruzione risale al XVI secolo) fondato su una secca e dominato da una torre caratterizzata da un’ormai scolorita tinteggiatura a scacchi bianco-neri che ne ricorda l’antica destinazione a segnalamento marittimo.
Fino a tutto l’Ottocento, Torre Avalos fu infatti utilizzata più che altro come segnalamento marittimo. A tale scopo, nel 1736 venne ricostruita la lanterna, ubicandola sul sito che a tutt’oggi occupa; nel 1823, la torre fu danneggiata dall’esplosione del magazzino delle polveri e venne restaurata, ma il terremoto del 1848 ne causò nuovamente il crollo. La riedificazione del 1858 fu l’occasione per potenziarne l’impianto, elevando la lanterna a 26 metri sul mare in modo da aumentarne la portata ottica fino a 14 miglia.
La destinazione della struttura a scopi militari portò, nel 1934, alla soppressione del faro e da allora fino ai primi anni ’70, Torre Avalos è stata stazione segnali della marina militare; ancora oggi il forte è aggregato al comprensorio di Terravecchia della base navale.

Dromo Giggia

Lat.: 37° 12.0’N
Long.: 15° 09.2’E

Punta Gennalena

Lat.: 37° 12’N
Long.: 15° 11’E

Penisola Magnisi

Lat.: 37° 09’N
Long.: 15° 14’E

La penisola Magnisi, sito dell’antichissima città di Thapsos, è attaccata alla terraferma da un sottile istmo sabbioso; è lunga oltre due Km e larga 800 metri.

Castello Maniace, Siracusa

Lat.: 37° 03’N
Long.: 15° 18’E

Punta Castelluccio, Siracusa

Lat.: 37° 03’N
Long.: 15° 18’E

Caderini Ant., porto Grande di Siracusa

Lat.: 37° 02.8’N
Long.: 15° 16.5’E

Carrozziere Post., porto Grande di Siracusa

Lat.: 37° 02.7’N
Long.: 15° 15.8’E

Capo Murro di Porco

Lat.: 37° 00.1’N
Long.: 15° 20.1’E
Periodo: 5s
Portata luminosa: 17M

Cozzo Spadaro

Lat.: 36° 41.1’N
Long.: 15° 07.9’E
Costruzione: 1864

Isola di Capo Passero

Lat.: 36° 41.3’N
Long.: 15° 9.1’E
Costruzione: 1871

Il faro sorge sul terrazzo del forte di Capo Passero, tra i più imponenti di tutta la Sicilia sud-orientale, eretto sulla parte alta dell’isola sotto il regno di Carlo VI sostituendo la torre di ispezione preesistente al fine di fermare le continue incursioni barbariche sulle coste meridionali.

Isola delle Correnti

Lat.: 36° 38.7’N
Long.: 15° 05.6’E
Periodo: 4s
Portata luminosa: 11M

Scogli Porri

Lat.: 36° 41’N
Long.: 14° 57’E

Il faro si trova sul più grande dei tre isolotti Porri: è alimentato da pannelli solari.

Pozzallo

Lat.: 36° 43’N
Long.: 14° 51’E

Marina di Ragusa

Lat.: 36° 47’N
Long.: 14° 33’E

Capo Scalambri (Scaramia)

Lat.: 36° 47.2’N
Long.: 14° 29.6’E
Costruzione: 1859

Il faro di Punta Secca è alto 39m ed è stato costruito nella seconda metà dell’ottocento. I pescatori del luogo raccontano che il faro,oltre a svolgere la sua funzione di segnalazione dei fondali bassi, tenga lontane le nubi dal paese: infatti, nonostante ci siano fortissimi temporali in tutte le zone dei dintorni, a Punta Secca la pioggia è un evento alquanto raro (da qui il nome del paese). Personaggio simbolo è il guardiano, il sig. Janot,che da più di settant’anni svolge il suo mestiere: gli si attribuiscono doti particolari, quasi magiche, in quanto il tempo sembra essersi dimenticato di lui, protetto dal suo faro.

Scoglitti

Lat.: 36° 53.0’N
Long.: 14° 26.0’E
Periodo: 10s
Portata luminosa: 11M

Il faro di Scoglitti è una costruzione particolare. E’ formato infatti da due balconate ottagonali bianche, come la torre stessa, simili ad un minareto. La casa dei faristi che lo circonda, è attualmente disabitata. Si erge sulla spiaggia di fronte al centro abitato a 15 metri sul livello del mare ed il raggio luminoso giunge fino a 12 miglia di distanza.

S. Giacomo, Licata

Lat.: 37° 05.7’N
Long.: 13° 56.5’E
Costruzione: 1895

Licata, molo

Lat.: 37° 05’N
Long.: 13° 56’E

Capo Rossello

Lat.: 37° 17.6’N
Long.: 13° 27.0’E
Costruzione: 1859

Capo S. Marco

Lat.: 37° 29.9’N
Long.: 13° 01.3’E

Capo Granitola

Lat.: 37° 33.9’N
Long.: 12° 39.7’E
Costruzione: 1865

Capo Feto

Lat.: 37° 40’N
Long.: 12° 32’E

Molo di ponente, Marsala

Lat.: 37° 47.2’N
Long.: 12° 26.3’E

Punta Marsala, Favignana, Isole Egadi

Lat.: 37° 54.3’N
Long.: 12° 22.0’E
Costruzione: 1860
Foto: Gianpaolo Ruotolo

Punta Sottile, Favignana, Isole Egadi

Lat.: 37° 56.0’N
Long.: 12° 16.5’E
Periodo: 8s
Portata luminosa: 25M – Portata geografica: 18M

Il faro di Punta Sottile fu costruito nel 1860; nel 1904 subì una radicale trasformazione ed assunse l’attuale configurazione.
Il suo apparato illuminante è costituito da una lampada alogena da 1000 Watt, mentre l’ottica rotante – composta da quattro lenti ad “occhio di bue” – consente la produzione di lampi luminosi della durata di 0,25 secondi ed eclissi di 7,75 secondi.

Punta Libeccio, isola di Marettimo

Lat.: 37° 57.3’N
Long.: 12° 03.1’E
Costruzione: 1867

Capo Grosso, Levanzo, Isole Egadi

Lat.: 38° 01’N
Long.: 12° 20’E
Costruzione: 1958

Isolotto Formica, Isole Egadi

Lat.: 37° 59.3’N
Long.: 12° 25.6’E

Scoglio Porcelli

Lat.: 38° 02.6’N
Long.: 12° 26.4’E
Costruzione: 1904

Scoglio Palumbo

Lat.: 38° 01’N
Long.: 12° 29’E

S. Vito lo Capo

Lat.: 38° 11.3’N
Long.: 12° 44.0’E
Costruzione: 1859

Capo Solanto

Lat.: 38° 11’N
Long.: 12° 46’E

Punta Omo Morto, Ustica

Lat.: 38° 42.7’N
Long.: 13° 11.9’E
Costruzione: 1884
Periodo: 15s
Portata luminosa: 25M
Altezza: 52m sul l.m.

Faro a lampi bianchi, grp 3 periodo 15 sec., portata 25 M, sulla Punta Omo Morto a NE dell’isola.

Punta Cavazzi, Ustica

Lat.: 38° 41.6’N
Long.: 13° 09.3’E

Faro a lampi bianchi grp. 4 periodo 12 sec., portata 13 M, sulla punta Gavazzi a SW dell’isola.

Capo Gallo

Lat.: 38° 13.4’N
Long.: 13° 19.0’E
Costruzione: 1854
Altezza: 40,5m sul l.m.

Il complesso del Faro sorge in uno dei punti più strategici della costa settentrionale del Monte Gallo; è costituito da una torre cilindrica alta m 7,50 addossata ad un edificio tutto bianco.
Il Faro, o Lanterna, come anticamente veniva denominata l’austera costruzione del 1854 posta nei pressi Malopasso, è rappresentato dalla torre con relativi servizi edificata sulla punta estrema del Capo. Si eleva in posizione strategica per m 40,5 s.l.m.: l’ottocentesca costruzione, corrosa dalla salsedine e dai forti venti marini, ha rappresentato per quasi un secolo un’insostituibile punto di sicurezza e di riferimento per tutte le imbarcazioni che hanno battuto questi mari, essendo ben visibile sino ad una distanza di km 23. La stabilità è però minacciata da continue frane che si staccano dalle pareti poco compatte del promontorio e che rotolano pericolosamente sino al mare. Per proteggere l’edificio militare venne costruito alle sue spalle uno spesso muragliene in cemento armato allo scopo di arginare i massi. Tipologicamente, l’isolata Lanterna è una costruzione molto articolata con corpi di fabbrica che accerchiano la torre circolare principale ed i cui ambienti erano destinati ai tecnici ed agli ufficiali della Marina che si alternavano alla vigilanza del mare: uffici, camerette, cucina, servizi, magazzini e locali per il telegrafo. Nel cortile esterno nei pressi di alcuni alberi di fichi si trova un profondo pozzo per il fabbisogno di acqua potabile per tutta la comunità e per annaffiare l’orto.
Oggi la Lanterna, abbandonata al suo destino ed i continui saccheggi delle attrezzature di segnalazioni e delle suppellettili, attende un pieno recupero per la creazione di una stazione di biologia marina come suggerito da numerosi studiosi, per condurre osservazioni scientifiche su uno dei tratti marini più integri della costa siciliana.

Molo di Palermo

Lat.: 38° 08’N
Long.: 13° 23’E
Foto: Egidio Ferrighi

Capo Zafferano

Lat.: 38° 06.7’N
Long.: 13° 32.3’E
Costruzione: 1884

Capo Cefalù

Lat.: 38° 02.3’N
Long.: 14° 01.8’E
Costruzione: 1913

Capo d’Orlando

Lat.: 38° 09.8’N
Long.: 14° 44.9’E
Costruzione: 1904

Capo Milazzo

Lat.: 38° 16.2’N
Long.:15° 13.9’E

Capo Rasocolmo

Lat.: 38° 17.7’N
Long.: 15° 31.2’E

Punta Beppe Tuccio, isola di Linosa

Lat.: 35° 52.3’N
Long.: 12° 52.7’E
Costruzione: 1890
Periodo: 20s (4 lampi)
Portata: 12M

Punta Arena Bianca, isola di Linosa

Lat.: 35° 51′ 12″N
Long.: 12° 51′ 30″E
Periodo: 5s (1 lampi)
Portata: 9M

Capo Grecale, Lampedusa, Isole Pelagie

Lat.: 35° 31.0’N
Long.: 12° 37.9’E
Costruzione: 1855
Periodo: 5s (1 lampo)
Portata: 22M

Capo Ponente, Lampedusa, Isole Pelagie

Lat.: 35° 31′ 12″N
Long.: 12° 31′ 06″E
Periodo: 15s (3 lampi)
Portata: 8M

Lampione, Isole Pelagie

Lat.: 35° 37’N
Long.: 12° 18’E

Lampione, la terza isola dell’arcipelago delle Pelagie, è completamente disabitata: l’unico segno dell’uomo è il faro, da cui il nome, che ne segnala l’esistenza ai naviganti.

Punta Limarsi, Pantelleria

Lat.: 36° 44’N
Long.: 12° 02’E
Periodo: 15s (3 lampi)
Portata: 7M

Punta Spadillo, Pantelleria

Lat.: 36° 49.4’N
Long.: 12° 00.8’E
Costruzione: 1884
Periodo: 10s (2 lampi)
Portata: 24M

Punta S. Leonardo, Pantelleria

Lat.: 36° 50.0’N
Long.: 11° 56.6’E
Periodo: 3s
Portata: 15M