Portaerei USA sfida faro. Vince il faro

Fonte: www.attivissimo.net

English abstract

A story circulating on the Internet claims that a large US Navy vessel engaged in a very amusing radio conversation with an object with which it was about to collide. The US vessel kept insisting that it was the other party’s duty to change course. The other party turned out to be a lighthouse.
Various different locations, dates and ship names are given:
Locations: Finisterre, Newfoundland, Puget Sound, Carolinas
Ships: USS Lincoln, Enterprise, Missouri
Dates: 16 October 1997, October 1995
All are incorrect. There is an official Navy page that debunks this story, which has been circulating for over forty years in various publications.
Links with further information (mostly in English) are provided below.

Il testo della catena di sant’Antonio

Con le solite varianti tipiche delle catene di sant’Antonio, il testo è grosso modo questo (ho evidenziato i concetti salienti in grassetto):

Conversazione realmente registrata sulla frequenza di emergenza marittima sul canale 106 a largo della costa di Finisterra (Galicia), tra galiziani e americani, il 16 ottobre 1997.
Spagnoli: (rumore di fondo) … vi parla l’A-853, per favore, virate 15 gradi sud per evitare di entrare in collisione con noi. Vi state dirigendo esattamente contro di noi, distanza 25 miglia nautiche.
Americani: (rumore di fondo) … vi suggeriamo di virare 15 gradi Nord per evitare la collisione
Spagnoli: Negativo. Ripetiamo, virate 15 gradi sud per evitare la collisione
Americani: (un’altra voce) Vi parla il Capitano di una nave degli Stati Uniti d’America. Vi intimiamo di virare 15 gradi nord per evitare la collisione.
Spagnoli: Non lo consideriamo fattibile, ne conveniente, vi suggeriamo di virare di 15 gradi per evitare di scontrarvi con noi.
Americani: (tono accalorato) Vi parla il capitano Richard James Howard, al comando della portaerei USS Lincoln, della Marina degli Stati Uniti d’America, la seconda nave da guerra più grande della flotta americana. Ci scortano 2 corazzate, 6 distruttori, 5 incrociatori, 4 sottomarini e numerose altre navi d’appoggio. Non vi “suggerisco” vi “ordino” di cambiare la vostra rotta di 15 gradi nord. In caso contrario ci vedremo costretti a prendere le misure necessarie per garantire la sicurezza di questa nave. per favore obbedite inmediatamente e toglietevi dalla nostra rotta!!!
Spagnoli: Vi parla Juan Manuel Salas Alcantara. Siamo 2 persone. Ci scortano il nostro cane, il cibo, 2 birre, e un canarino che adesso sta dormendo. Abbiamo l’appoggio della stazione radio “Cadena Dial de La Coruña” e il canale 106 di emergenza marittima.
Non ci dirigiamo da nessuna parte, visto che parliamo dalla terra ferma, siamo nel faro A-853 di Finisterra sulla costa Galiziana. Non abbiamo la più pallida idea di che posto abbiamo nella Classifica dei fari spagnoli. Potete prendere le misure che considerate opportune e fare quel cazzo che vi pare per garantire la sicurezza della vostra nave di merda che si sfracellerà sulla roccia. Pertanto insistiamo di nuovo e vi suggeriamo di fare la cosa più sensata e di cambiare la vostra rotta di 15 gradi sud per evitare la collisione.
Americani: Bene, ricevuto, grazie.

La stessa storia circola anche in altre lingue e con numerose varianti: a volte il faro è canadese e la conversazione radio si sarebbe tenuta al largo del Newfoundland. Anche le navi e le date cambiano spesso.

Datazione e origini

Le prime segnalazioni di questo caso (con il testo indicato sopra) sono giunte al Servizio Antibufala il 19 gennaio 2005, data in cui ha preso a circolare anche nei newsgroup italiani. Secondo Snopes.com, la storia ha iniziato a diffondersi su Internet nel 1996, ma varianti di questa storia risalgono a circa quarant’anni fa.

Perché è una bufala

La medesima storia circola, con nomi, dettagli e luoghi differenti, da oltre quarant’anni. Già questo sarebbe sufficiente a catalogarla come priva di fondamento, ma la Marina statunitense ha pubblicato anche una pagina di smentita (http://www.chinfo.navy.mil/navpalib/questions/litehuse.html) datata 25 luglio 1997, che informa della vera ubicazione delle navi più frequentemente citate alle date indicate nella storia.

Snopes.com, nella sua indagine antibufala
(http://www.snopes.com/military/lighthse.htm), ha inoltre frugato a ritroso alla ricerca delle origini di questa storia, trovandola come aneddoto (con altri nomi e luoghi, ma struttura identica) in una raccolta di barzellette del 1992 e in un libro di Stephen Covey del 1989, nel quale Covey indica come fonte un numero del 1987 di una pubblicazione dell’U.S. Naval Institute.

Ma si va anche più indietro: lettori di Snopes.com che hanno servito nella marina degli Stati Uniti se la ricordano verso la fine degli anni Sessanta.
Una delle falle che smentisce le versioni della storia ambientate negli Stati Uniti è che, come nota un articolo della Marina citato da Snopes.com, dal 1986 nessun faro della costa USA è abitato o ha una stazione radio. Non è nota la situazione sulle coste della Galizia, ma la versione che cita la USS Lincoln e data l’episodio al 16 ottobre 1997 è sicuramente falsa, dato che in quel periodo la portaerei non era affatto dalle parti della Galizia
(http://www.military.cz/usa/navy/uss/carriers/lincoln/lincoln_en.htm).

Rimane comunque una storia divertente sulla presunzione di chi si ritiene importante perché guida un mezzo meccanico senza considerare che esistono forze ben più grandi di lui.

Ringraziamenti

Grazie a Faragorn e Marcopela del forum RAI “Internet per tutti” per aver scovato informazioni preziose per questa piccola indagine.

Commenti, critiche o segnalazioni?

Se avete qualche dettaglio o correzione da contribuire a quest’indagine antibufala, scrivetemi presso topone@pobox.com. Grazie!

0
Connessione
Attendere...
Messaggio

Il guardiano non è online al momento: lascia un messaggio.

* Nome
* Messaggio
Login now

Need more help? Save time by starting your support request online.

Your name
Describe your issue
Chat online
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?