I faristi italiani

Testo di Samantha Paglioli
Fonte: www.caraba-edizioni.it

I faristi italiani in servizio sono circa duecento. Vi sono molte altre persone che si occupano dei nostri fari lavorando in uffici della Marina Militare Italiana. Da quando i fari sono stati automatizzati, il lavoro del farista è quello di controllare il suo funzionamento, pulire la lanterna e i suoi bellissimi ottoni e fare la manutenzione. Prima di questa automatizzazione il lavoro del farista era molto più arduo ed impegnativo. Dovevano portare in spalla fino alla lanterna le bombole di acetilene, un gas che veniva utilizzato per accendere la lanterna. Un ora prima del tramonto dovevano risalire gli innumerevoli scalini fino alla lanterna, accendere la lanterna, caricare girando l’apposita manovella il meccanismo di peso motore utilizzato per far ruotare la lanterna e assicurarsi che la lanterna girasse correttamente. Ogni tre ore, durante la notte, dovevano risalite le scale per ricaricare il meccanismi di peso motore che aveva una durata limitata. Inoltre durante il giorno avevano gli stessi doveri che tuttora hanno. La maggior parte dei faristi che ho avuto l’onore di conoscere sono persone felici del loro lavoro e fiere di quello che fanno.

0
Connessione
Attendere...
Messaggio

Il guardiano non è online al momento: lascia un messaggio.

* Nome
* Messaggio
Login now

Need more help? Save time by starting your support request online.

Your name
Describe your issue
Chat online
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?