Farista: professione sentinella del mare

Fonte: www.okkupati.rai.it

Il guardiano del faro o più precisamente il farista rappresenta in un certo senso una professione simbolica. La gestione delle lanterne, che danno riferimento e rassicurano i naviganti, costituisce senz’altro un mestiere allo stesso tempo solitario e romantico. Non sempre i faristi sono uomini che decidono di vivere distaccati dal rumore del mondo e che fanno di questo lavoro una scelta di vita. In molti casi, invece, vivono questa esperienza con la propria famiglia in luoghi di assoluto fascino e seduzione. Come Luigi, da 27 anni farista dell’Isola del Giglio, che ci fa conoscere un mestiere che deve fare i conti con la modernità, ma che continua ad affascinare molti di noi.

Luci intermittenti che fendono le nebbie e indicano le rotte, costellazioni che lanciano il loro richiamo vincendo le burrasche, legame intimo tra acqua e terraferma. La storia delle lanterne che illuminano l’orizzonte è antica quanto la voglia dell’uomo di solcare il mare e ancora oggi resiste a ogni tecnologia. I fari sono pietre miliari della navigazione e testimonianza tangibile della storia degli uomini che hanno sfidato l’ignoto e la forza delle onde. In una staffetta infinita, lambendo chilometri su chilometri di costa, essi continuano ad essere approdo e punto di riferimento sicuro per le genti , che in ogni continente solcano i mari. In Italia sono un migliaio i fari che ogni giorno, all’imbrunire, iniziano a lanciare la loro luce rassicurante sull’orizzonte. Il funzionamento e la manutenzione delle strutture spettano alla Marina Militare Italiana, che, dal 1910, ne ha assunto la piena competenza. L’avvento dei nuovi sistemi satellitari di bordo se, da una parte ha ridimensionato il ruolo del faro, dall’altra non ne ha intaccato la propria forza simbolica. Il farista, o meglio il guardiano del faro come spesso viene definito chi materialmente abita in quelle strutture edificate su isole o crepacci a picco sul mare, è, proprio per l’ avvento improvviso della modernità, forse uno degli ultimi mestieri romantici in circolazione. Ma chi sono i faristi? A volte sono uomini solitari che decidono di vivere distaccati dal rumore del mondo e fanno di questo lavoro una scelta di vita. Non mancano però quelli che decidono di vivere questa esperienza con la propria famiglia. Motivazioni diverse che da un lato determinano rinunce e qualche difficoltà pratica, dall’altro sono fonte di straordinarie esperienze di vita. Spesso i fari sono immersi in paradisi della natura, che tutti amerebbero abitare e che alla fine diventano luoghi di fascino e seduzione. Un amore per il lavoro e per il luogo che diventa indissolubile e che alla fine non si può recidere facilmente. Come la storia di Luigi, il farista di Capelrosso nell’isola del Giglio. Un amore viscerale il suo che dura da 27 anni senza mai un attimo di crisi. “Qui ha fatto il farista mio nonno e questa è la mia casa: non potrei mai lasciarla ” , ci racconta orgoglioso, mentre saliamo su una scala ripida che ci porta nella stanza dove è incastonato il suo “gioiello”. Nel cuore del faro gli specchi fanno rimbalzare il fascio luminoso emesso da una piccola lampada proiettandolo a 18 miglia di distanza. “Ogni faro ha un nome – dice Luigi – lo riconosci dall’intermittenza tra luce ed eclissi. Chi va per mare questo lo sa”. Un mestiere, il suo, che deve fare i conti con la modernità, ma che ancora continua ad affascinare i tanti turisti che arrivano fin lassù. “Mi chiedono che faccio durante il giorno”. Nostalgia? “Per niente – dice – Molti mi considerano un fortunato. Mentre gli parlo di me , del mio lavoro e della vita nel faro mi accorgo che tutti vivrebbero volentieri un pezzo della loro esistenza qui”.

Per informazioni:
Marina Militare Italiana – Uff. Stampa Stato Maggiore Marina Militare
E-mail: maristat.ucom@marina.difesa.it

0
Connessione
Attendere...
Messaggio

Il guardiano non è online al momento: lascia un messaggio.

* Nome
* Messaggio
Login now

Need more help? Save time by starting your support request online.

Your name
Describe your issue
Chat online
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?